Per maggiori informazioni chiama il nostro numero verde:  800-600-877

Valutazione del rischio da campi elettromagnetici


Progetto Servizi effettua la valutazione del rischio da campi elettromagnetici, in caso di superamento dei limiti indica le opportune misure preventive per le aziende in provincia di Brescia, Bergamo, Verona e Milano.

Dal 1 agosto 2016 è entrata ufficialmente in obbligo la valutazione del rischio da esposizione a campi elettromagnetici secondo la direttiva 2013/35/CE.

La direttiva impone che TUTTI i settori debbano effettuare la valutazione, dagli uffici alle grandi aziende.

Ma cosa sono i campi elettromagnetici?

In generale i campi elettromagnetici non sono imputabili solo alle attrezzature che si usano nel ciclo produttivo, ma anche alla vicinanza nei luoghi di lavoro di infrastrutture quali antenne di radiotrasmissione, elettrodotti , cabine elettriche, etc.

Quali sono le attrezzature che comportano tale esposizione?

  • Cabine elettriche di trasformazione MT/BT
  • Linee elettriche ad alta e media frequenza
  • I quadri elettrici di potenza con portata >100 A o con inverter
  • I motori, i macchinari e gli utensili elettrici di potenza > 5 kW
  • I forni a resistenza elettrica e i forni ad induzione
  • Le fresatrici, le punzonatrici, le smerigliatrici, i torni e le saldatrici
  • I sistemi wireless
  • I macchinari per diagnostica RMN
  • I radar
  • Le apparecchiature elettroniche informatiche industriali

Il datore di lavoro ha l’obbligo di effettuare la valutazione di esposizione al rischio ed in caso di superamento dei limiti, apporre le opportune misure preventive:

  • Adeguamento degli ambienti di lavoro
  • Consegna di idonei DPI
  • Formazione e informazione ai lavoratori addetti
  • Sorveglianza sanitaria specifica

La mancata valutazione comporta l’applicazione di significative sanzioni.

I nostri tecnici sono a disposizione per chiarimenti.

Per maggiori informazioni relative a questo servizio compila il modulo sottostante